VADOPIANO
La montagna per chi va piano
Percorsi

La sezione percorsi ha escursioni di difficolta' diverse, sia in alta che bassa quota.

>>> Entra
Schede

La sezione schede descrive dei luoghi per noi molto belli ed interessanti.

>>> Entra
Sezioni

- Fiori
- Cartoline
- Curiosita'
- Scrivici
- Links

Cerca





HOME / Percorsi / MonteAsolone1

Intorno al Monte Asolone I^ parte

Note Scheda tecnica
Facili passeggiate invernali intorno al Monte Asolone - I^ parte

Percorso: Albergo Finestron - Col della Berretta - Monte Asolone e ritorno.
Partenza: Albergo Finestron m.1250
Dislivello massimo: 270 m
Grado di difficoltá: facile.
Tempo medio di percorrenza: 2-3 ore.

Racconto

Approfittiamo delle prima nevicate per goderci qualche bella passeggiata sul Grappa, che continua ad essere una delle nostre mete preferite.

In una "tarda mattinata" di una domenica di inizio dicembre saliamo fino a Ponte S.Lorenzo dove lasciamo la strada per Cima Grappa e tiriamo dritti verso l'Albergo Finestron. Con stupore vediamo che in questo versante non ha per niente nevicato.

Giunti all'Albergo Finestron lasciamo la macchina e si comincia a vedere qualche spruzzata di neve sui versanti nord.

Saliamo per la comoda stradina che finisce nei pressi di una casa privata e da li' a sinistra si sale per un ripido colletto. Qui c'e' un po' di nevischio quel poco che serve a rendere la salita poco agevole.

Tiriamo il fiato nei pressi di una tabella che indica una galleria di guerra, che andiamo prontamente ad esplorare (la pila e' sempre nello zaino!); come sempre lasciamo uno zaino all'esterno come segno della ns. presenza.

La visita non porta via molto tempo, la galleria non e' molto lunga; presenta varie stanze laterali e poi si biforca in due corridoi che portano a delle postazioni. Qui la volta e' quasi tutta franata per cui lasciamo perdere e torniamo indietro.

Riprendiamo la salita e presto ci troviamo nei pressi del Col della Berretta (m.1448) ove sorgono le solite brutte antenne. Incontriamo una famigliola (loro gia' nella via di ritorno) con cui scambiamo due parole.

Ormai siamo sull'ampia dorsale che conduce verso il Monte Asolone e il panorama e' gia' notevole. Il tempo pero' sta peggiorando ed alcune scure nubi stanno avvicinandosi da ovest per cui ci affrettiamo.

Qui c'e' un po piu' di neve, mai comunque oltre i 10 cm, quindi procediamo con passo veloce (una volta tanto!).
Appena il tempo di buttare uno sguardo a nord verso le dolomiti quando ci troviamo immersi nella nebbia.

Le nuvole si spostano velocemente e ad un certo punto si scorge una croce. A vederla sembra vicinissima, ma ci voglio 20 minuti per raggiungerla.

Superiamo la tabella che indica Cima Grappa, giriamo a dx ed arriviamo alla croce sulla cima del Monte Asolone (m.1520). Avvolti dalle nubi e sferzati da un vento gelido mangiamo velocemente uno snack e riprendiamo la via del ritorno ripromettendoci di tornare con un tempo migliore.

Mentre torniamo sui ns passi si riapre qualche scuarcio che ci permette di "intuire" il panorama che c'e' da quassu'.

Arrivati nei pressi della C.ra Spiadoni (m.1436) usciamo dalla nebbia (che rimane sulle cime); scendiamo a sx verso la casera abbandonando la dorsale. Spunta perfino il sole per cui ne aprofittiamo e facciamo pranzo: c'e' pure una comoda panchetta!

Dalla malga una stradina sterrata scende dolcemente, costeggiando la Val delle Saline, fino a riportarci sulla strada asfaltata. Da qui dobbiamo solo risalire un po' fino al Finestron e quindi all'auto.

Accesso: Da Romano d'Ezzelino alla rotatoria si sale per Cima Grappa - Ponte S.Lorenzo - Albergo Finestron.









Nubi su Cima Grappa
(Clicca sulla foto)



Sulla dorsale verso M.Asolone
(Clicca sulla foto)



C.ra Spiadoni
(Clicca sulla foto)




HOME |  Percorsi |  Schede |  Fiori |  News |  Cartoline |  Curiosita' |  Links
© Il materiale di questo sito è di proprietà dello staff di Vadopiano, tranne ove diversamente segnalato