VADOPIANO
La montagna per chi va piano
Percorsi

La sezione percorsi ha escursioni di difficolta' diverse, sia in alta che bassa quota.

>>> Entra
Schede

La sezione schede descrive dei luoghi per noi molto belli ed interessanti.

>>> Entra
Sezioni

- Fiori
- Cartoline
- Curiosita'
- Scrivici
- Links

Cerca





HOME / Percorsi / CimaTrappola

Cima Trappola

Note Scheda tecnica

Facile escursione, resa piu' impegnativa nella parte iniziale dalle condizioni climatiche.

Percorso: Malga San Giorgio m.1490 - Malga Malera di Sotto m.1540 - Malga Malera di Sopra m.1597 - Castel Malera m.1772 - Bella Lasta m.1812- Cima Trappola m.1865 e ritorno.
Partenza: Malga San Giorgio
Dislivello massimo:375 m
Grado di difficoltá:Difficoltá media.
Tempo medio di percorrenza: 4 ore.

Racconto

Cima Trappola
ovvero quando i toponimi non sono mai messi a caso.

Torniamo sui Lessini dopo la nostra prima visita qualche tempo fa (vedi percorso Malga Lessinia). Questa volta visitamo la zona est.

Arriviamo quindi a Malga San Giorgio in una fredda giornata di inizio anno. Lasciamo l'auto nell'ampio parcheggio presso le piste da sci e abbandoniamo velocemente l'area degli impianti imboccando l'evidente stradina, ben battuta, che porta a Malga Malera di Sotto (m.1561).

Giunti allo spiazzo antistante la malga (m.1546) voltiamo a sx e cominciamo la risalita della valle mantendoci alti sulla traccia della mulattiera.
Subito veniamo investiti da forti raffiche di vento gelido che scendono nell'ampio vallone. Inoltre dalle cime scendono piccoli banchi di nebbia che ad intermittenza tolgono la visibilita'.

Nei pressi della malga Malera di Sopra (m.1597) la traccia battuta che stiamo seguendo si inerpica a sx verso la cima Castel Malera. Il percorso originario prevede invece di continuare dritti tagliando il vallone.

E' un momento di incertezza. Il vento incalza e la temperatura percepita probabilmente č intorno ai -15°. Ci siamo fermati per decidere il da farsi e i nostri corpi si raffreddano rapidamente. Una semplice passeggiata si sta trasformando in una lotta contro gli elementi.

La nostra mascotte appare decisamente in difficolta'; il suo bravo padrone dedicere di riguadagnare il fondovalle alla ricerca di temperature piu' adeguate per il povero quadrupede, pur dovendo rinunciare a proseguire.

Dobbiamo quindi separarci; continuiamo a seguire la traccia battuta che guadagna con uno strappo, breve ma intenso alla q.1772 del Castel Malera; un breve squarcio tra le nubi ci regala un primo scorcio di panorama, ma ci permette anche di orientarci un attimo e vedere bene il percoso che ci aspetta.
Dobbiamo solo scendere brevemente ad una selletta a q.1734 e puntare verso la cresta lasciando a dx il Passo di Malera.

Arrivati ad un'anticima a q.1812, detta Bella Lasta, tiramo il fiato e ci godiamo il panorama. Tutto il gruppo del Carega č li di fronte a noi cosi' vicino che sembra di toccarlo. Ora il vento č cessato, le nubi rimangono nel fondo della valle, ed il sole finalmente ci torna a sorridere.

Pensiamo al nostro compagno che ha dovuto abbandonare e siamo incerti se fermarci o proseguire. Ma la cima non č distante e ormai vogliamo toglierci la soddisfazione.

In breve raggiungiamo Cima Trappola (m.1865), dove incontriamo numerosi altri escursionisti e scialpinisti. La sosta č breve, poiche' qui il vento incalza ancora parecchio. Non possiamo fare a meno prima pero' di effettuare una panoramica fotografica a 160°.

Torniamo sui nostri passi, tocchiamo stavota il passo di Malera e da qui ci tuffiamo verso il fondo del vallone godendoci la discesa nella neve fresca.

Ritornati nei pressi della malga Malera di Sopra ci sembra assurdo quanto successo poche ore prima.
Una calma piatta, un caldo sole ed un'atmosfera quasi primaverile.

Raggiungiamo finalmente il nostro compagno e il suo fedele Bilbo.

Accesso: da Verona Est seguire indicazioni per Lessinia / Bosco Chiesanuova / Malga San Giorgio







Verso malga Malera di sotto
(Clicca sulla foto)



Verso malga Malera di sopra
(Clicca sulla foto)



Nella bufera
(Clicca sulla foto)



Uno squarcio nelle nubi
(Clicca sulla foto)



fuori dalla nebbia
(Clicca sulla foto)



Verso la Cima
(Clicca sulla foto)



in Vetta
(Clicca sulla foto)



il Carega
(Clicca sulla foto)



La via del ritorno
(Clicca sulla foto)




HOME |  Percorsi |  Schede |  Fiori |  News |  Cartoline |  Curiosita' |  Links
© Il materiale di questo sito è di proprietà dello staff di Vadopiano, tranne ove diversamente segnalato