VADOPIANO
La montagna per chi va piano
Percorsi

La sezione percorsi ha escursioni di difficolta' diverse, sia in alta che bassa quota.

>>> Entra
Schede

La sezione schede descrive dei luoghi per noi molto belli ed interessanti.

>>> Entra
Sezioni

- Fiori
- Cartoline
- Curiosita'
- Scrivici
- Links

Cerca





HOME / Percorsi / ValSalatis

La Val Salatis

Note Scheda tecnica

La Val Salatis si trova in Alpago (siamo nel gruppo Col Nudo-Cavallo): questa solitaria valletta s’infila tra la catena Messer-Sestier e il Monte Guslon.
Il toponimo Salatis e' friulano, per gli abitanti dell'Alpago questa e' la Val Salat.
Quest’itinerario fa parte di un tratto dell'Alta Via n.6 (detta Alta Via Dei Silenzi).

Percorso: Val Salatis - Val Sperlonga - Rifugio Semenza.
Partenza: Agriturismo Malga Cate in localita' Casera Pal m.1054
Dislivello massimo: 1150 m
Grado di difficoltá: Difficoltá media.
Tempo medio di percorrenza: 4 ore.
Stagione piú favorevole: Da giugno a settembre.

Racconto

Si parte dalla malga e si risale la ripida mulattiera (segnavia n.924): si deve superare un colletto di circa 200m. Giunti ad un boschetto di faggi la strada spiana leggermente per poi risalire con una altro strappo fino alla sommita' del colle: da qui si apre la valle vera e propria.
L'ambiente e' caratterizzato dalla contrapposizione dei verdi boschi del Guslon (sinistra orografica) con i ripidi ghiaioni che scendono dalla parte opposta.
La strada ora e' quasi pianeggiante; si supera l'ex Casera Astor e si giunge al Pian dele Stele (m.1421) dove sorge l'omonima casera trasformata a bivacco. Finisce la mulattiera e si staccano due sentieri: ignoriamo il n.972 che, lungo l'antistante ghiaione, porta a Grava Piana ed alle sovrastanti creste; seguiamo invece l'indicazione per il Rifugio Semenza. Il sentiero sale ripido nel bosco fino ad uno slargo (m.1558) dove un cartello ci indica una Variante Consigliata.
La prima volta che sono arrivato a questo bivio, colto dal dubbio, ho per fortuna incontrato un paio di montanari, che scendevano giusto in quel momento, e mi hanno spiegato che la variante allunga di un po' ma non molto. L'altro sentiero e' molto piu' ripido e rimane nel bosco. Confesso che devo ancora provarlo.
La variante, quindi, esce dal bosco e punta a un costone di rocce con delle curiose cavita'; siamo quasi alla fine della Val Salatis. Si supera lo sbalzo salendo per ghiaie e si entra nella selvaggia Val Sperlonga: il nome presagisce l'ambiente aspro e solitario che ci aspetta, anche se all'inizio ci si trova in mezzo a verdi mughi. Siamo sulla destra orografica della valle ed il sentiero è abbastanza pianeggiante; superato questo breve tratto si incontra il sentiero normale e si passa a destra (sinistra orografica). Qui il tracciato riprende a salire, prima per ghiaie poi per ripide pale erbose, puntando verso forcella Laste', in prossimita' del Rifugio Semenza.

Ritorno: Per la discesa si puo' percorre a ritroso lo stesso percorso o utilizzare il sentiero che scende nel versante Cansiglio fino al Pian dele Lastre (vedi itinerari Val de Piera e/o Monte Cavallo).

Varianti: Alla congiunzione fra la Val Salatis e la Val Sperlonga seguire le indicazioni (n.925) per la Forcella Sestier. Qui ci si raccorda con l'Alta via n.7 (detta Alta Via Del Patera) e si prosegue per le creste fino a Forcella Laste'.

Accesso: Autostrada A27 uscita Fadalto-Alpago; da Puos d'Alpago indicazioni per Chies, e poi per Rifugio Alpago; proseguire fino all'Agriturismo Malga Cate in localita' Casera Pal m.1054(parcheggio).




SchedaSchede.asp?scheda=Alpago&step=Introduzione&n=2






Alpago in autunno
(Clicca sulla foto)



Val salatis
(Clicca sulla foto)



Casera Pian de le Stele
(Clicca sulla foto)



la val Sperlonga
(Clicca sulla foto)



Papavero di montagna
(Clicca sulla foto)




HOME |  Percorsi |  Schede |  Fiori |  News |  Cartoline |  Curiosita' |  Links
© Il materiale di questo sito è di proprietà dello staff di Vadopiano, tranne ove diversamente segnalato