VADOPIANO
La montagna per chi va piano
Percorsi

La sezione percorsi ha escursioni di difficolta' diverse, sia in alta che bassa quota.

>>> Entra
Schede

La sezione schede descrive dei luoghi per noi molto belli ed interessanti.

>>> Entra
Sezioni

- Fiori
- Cartoline
- Curiosita'
- Scrivici
- Links

Cerca





HOME / Percorsi / MonteAsolone2

Intorno al Monte Asolone II^ parte

Note Scheda tecnica
Facili passeggiate invernali intorno al Monte Asolone - II^ parte

Percorso: Val dea Giara - C.ra MgaAsolone - Monte Asolone (m.1520) e ritorno.
Partenza: Val dea Giara (m.1130)
Dislivello massimo: 390 m.
Grado di difficoltá: facile.
Tempo medio di percorrenza: 2-3 ore.

Racconto

Siamo ad inizio di Gennaio e questa volta le nevicate sono state abbondanti.

Ritorniamo sul Grappa con l'idea di far di nuovo visita al Monte Asolone, ma questa volta con un percorso diverso.

Saliamo sempre fino a Ponte S.Lorenzo dove seguiamo la strada per Cima Grappa fino al bivio in localita' Val dea Giara (m.1130). Parcheggiamo.

Attraversiamo un quartiere di case da vacanze fino ad un tornantino e giriamo a sx in direzione di Malga Asolone. La strada e' asfaltata ma ghiacciata.

Il percorso e' un po' noioso finche' non arriviamo, nei pressi di C.ra pra Danieli, ad un'ampia curva con un prato innevato sulla dx. La strada prosegue scendendo verso delle case ma noi seguiamo la traccia della stradina innevata che sale evidente a dx. Ci sono anche i segni di una motoslitta. Indossiamo le "ciaspe" e proseguiamo.

La neve e' perfetta: all'inzio compatta ma poi salendo diventa bella soffice. A questo punto cominciamo a goderci la stupenda giornata di sole.

Arrivati ad un bivio lasciamo la strada principale e tagliamo a sx (cartello 'strada chiusa') e oltrepassato una catenella si prosegue fino a C.ra Ciocco (m.1353). Dietro a questa si sale per il prato lungo la recinzione; ad un certo punto la si scavalca ed ormai si e' sotto alla Malga Asolone (m.1418).

Giunti alla Malga Asolone si prosegue dietro a questa per i prati;

Qui riprendono le tracce delle motoslitte, che all'inizio malediciamo ma dopo un po' e' evidente che facilitano il passo.

Prima si arriva ad un colletto intermedio (m.1473) e poi verso la cima ormai a vista. Un paio di sci-alpinisti stanno chiaccherando comodamente sistemati su una panchetta fatta con i loro stessi sci.

Riecco la croce.

WOW !! Che spettacolo ragazzi !!

Tutte le nostre montagne innevate e cosi' vicine che sembra di toccarle. Guardando con attenzione si vede anche il Pelmo !!

Questa volta sostiamo un bel po' per goderci il tutto piu' a lungo possibile.

Ad un certo punto gli sciatori ci salutano e partono. Restiamo ancora un po' per assaporare il silenzio interrotto solo dal suono leggero del vento.

Purtroppo pero' anche per noi e' ora di tornare. Un ultimo sguardo e poi via. La discesa e' molto divertente, con le ciaspe che affondano nella neve fresca.

Siamo alla malga in un attimo. Torniamo per la strada principale e giunti al bivio ripercorriamo la via dell'andata.

Accesso: Da Romano d'Ezzelino alla rotatoria si sale per Cima Grappa - Ponte S.Lorenzo - Val dea Giara.









C.ra Ciocco
(Clicca sulla foto)



Verso Cima Grappa
(Clicca sulla foto)



Croce di Cima
(Clicca sulla foto)




HOME |  Percorsi |  Schede |  Fiori |  News |  Cartoline |  Curiosita' |  Links
© Il materiale di questo sito è di proprietà dello staff di Vadopiano, tranne ove diversamente segnalato